domenica, marzo 12, 2006

NUOVA POESIA DIALETTALE: GIUVANN LU CUNDADIN'

lu purcell sta alla stall
alla strad che va a vall
la gallin cand e ball
mendr a tavol l'acque voll.
tire lu garbin e la fatije è tost
alla cambagn e ammond alle cost,
iemme alla fest allu paes
marì,avem afà la spes!!
ha scort ove farin e lu pan
emmò chi mmì magn fin a duman?
giuvà ci stann li virdur
e ci facem na bella frittur,
l'imbortand è ca ci sta la salut
aringraziem iddì e che la madonn ci aiut!!
marì,jì sò cundadin e voglio adà magnà
sinnò nin torn a fatijà!!!

2 Comments:

At 8:56 PM, Anonymous Zorro said...

Come vedi non so solo criticare....
ammetto che questa poesia è veramente carina...

 
At 9:13 PM, Blogger Franco said...

te l'avevo detto che hai il palato fine....tenchiù!

 

Posta un commento

<< Home